Skip to content →

Una proposta sostenibile

Il maestro aveva quasi finito il tempo a sua disposizione quando, in ultimo, decise di dettare un esercizio ai propri alunni.

“Cari ragazzi, vi lascio questo esercizio da fare a casa”.

Quesito:

“Oggi la mamma è andata al supermercato per acquistare 1 kg di carne. Sapendo che la carne era confezionata in comode vaschette di plastica da 200 grammi, che la carne costa 10 euro al chilo e che sulla tara, se non riciclabile, insiste la nuova imposta sullo smaltimento pari al 500% del prezzo del prodotto contenuto, quanto avrà pagato la mamma per acquistare quel chilo di carne?”.

Dati:

  • 1 kg di carne bovino adulto (Peso Netto);
  • 0,2 kg di plastica per la vaschetta non biodegradabile (Tara);
  • 10 euro al chilo è il costo del prodotto acquistato;
  • 500% imposta per lo smaltimento, da versare interamente agli enti preposti.

Svolgimento: 

  • se la carne costa 10 euro al chilo allora (10 euro x 1 kg): il prodotto contenuto avrà un costo di 10 euro ;
  • se l’imposta è pari al 500% del prezzo del prodotto allora (10 euro x 500% x 0,2 kg): la vaschetta avrà un costo di 10 euro.

Soluzione:

  • il chilo di carne acquistato al supermercato nella comoda vaschetta in plastica da oggi deve costare 20 euro.

Progetto:

  • Avviare un nuovo equilibrio distributivo: #alnettodellatara 

 

Pubblicato in Ambiente Politica italiana

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *