Skip to content →

Sauro Pellerucci: “Reato ambientale? Crimine contro l’umanità”

Il Presidente di Pagine Sì! spa interviene sul susseguirsi dei roghi che stanno flagellando l’estate italiana e mettendo in ginocchio il turismo di molte zone d’Italia. “Un rimedio? Emanare una legge che parifichi il reato ambientale ad un crimine contro l’umanità”.

Presidente Pellerucci lei è sensibile, e non da oggi, all’argomento della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile. Scriveva nel suo libro “Charlie” del 2003: “Non ettari ma esseri viventi”.

“Il rispetto e la valorizzazione di ogni individuo è la base sulla quale abbiamo sviluppato le attività nel nostro gruppo. Come un bosco non è una semplice sommatoria di ettari, così anche la nostra Digital Company, ‘non è solo un’azienda’, ma una realtà fatta di e da persone, dove l’individualità, dal punto di vista umano e professionale è sempre al centro”.

Gli alberi come individui? Ci spieghi meglio.

“Sì, sono individualità da intendersi come “più che umane”. Quando ci sentiamo responsabili nei confronti di qualcosa o di qualcuno dobbiamo sempre considerare, a livello morale, chi sia il soggetto che abbiamo di fronte. Se fosse un nostro figlio avremmo la responsabilità genitoriale, se fosse un dipendente avremmo quella del datore di lavoro, se fosse un fornitore o un cliente avremmo quelle relative a garantire al meglio i nostri adempimenti professionali nei loro confronti… e fin qui resteremmo nella sfera dei rapporti tra individui. Quando però siamo responsabili nei confronti di soggetti che non sono esseri umani, come un animale o una vegetale, la nostra responsabilità non deve essere inferiore, ma al contrario superiore, perché essi sono soggetti più “indifesi” e noi siamo chiamati a difenderli. Tra i crimini più odiosi è quello che si perpetra nei confronti di esseri indifesi e gli alberi lo sono in massima misura”.

Lei non resta tiepido nei confronti di chi si macchia di certi reati.

“L’argomento non lo consente, non si può restare indifferenti. Chi distrugge il nostro habitat, oltre a commettere un reato e procurare un danno economico alla prima industria del Paese che è rappresentata dal turismo, dimostra di essere estraneo a a ciò che lo rende partecipe della stessa natura umana. Alcune persone si comportano quali cellule tumorali dell’organismo planetario”.

A volte in questi roghi trovano la morte anche gli abitanti della zona.

“Immagino si riferisca alle persone che vivono nel territorio”.

Certo.

“Sì, questo è molto triste, ma non ci dimentichiamo che a causa dei roghi muoiono migliaia di animali e milioni di piante… capisce? Siamo in molti a essere stanchi di ricevere informazioni settarie del tipo: ‘incidente internazionale, nessun nostro concittadino’. Come se la vita o la morte avessero nazionalità privilegiate, diversità di genere, di specie o di stato”.

Vuole dire che la perdita di una vita umana è solo una parte, anche se importante, del dramma che si consuma a causa di un incendio doloso?

“E’ un dramma enorme, l’ho già detto. Non dobbiamo dimenticarci però che oggi è a rischio la vita di tutti, perché gli incendi minano una situazione ambientale che già si presenta più vicina al suo collasso che a un punto di equilibrio. Ogni singola vita vale quanto un’intera umanità; questo principio, nel caso dei vastissimi incendi boschivi, è molto vicino alla fine”.

Quindi, quali rimedi?

“E’ tempo di riconoscere il reato ambientale come un attentato all’intera umanità, come un atto privativo, non soltanto della vita degli individui ma di milioni di esseri viventi, tra i quali si trovano anche le donne e gli uomini che ci stanno leggendo”.

Pubblicato in Ambiente Interviste

73 Commenti

  1. Guagliozzi Morena Guagliozzi Morena

    I reati contro la natura dovrebbero essere perseguiti sempre… soprattutto per chi provoca incendi, mettendo a rischio anche la vita delle persone

  2. Claudio Pace Claudio Pace

    Usare l’esercito per presidiare i boschi altrimenti le leggi rimangono grida

  3. Vannucchi Marussia Vannucchi Marussia

    Penso siano attentati in forma diversa! Ci vogliono pene severissime anche l’ergastolo sono attentati al patrimonio pubblico

  4. Anna Gennari Anna Gennari

    gli schifosi politicanti hanno voluto fare un favore alle ecomafie distruggendo il corpo forestale! E lo sapevano!…

  5. Cettina Algozzini Cettina Algozzini

    Far lavorare realmente gli stagionali per prevenire gli incendi e controllare a partire da maggio il territorio. In alcune regioni sono tantissimi e non fanno niente.

  6. Gilberto Marzari Gilberto Marzari

    li devono trattare alla stregua di terroristi………altrimenti non se ne viene certamente fuori……………

  7. Giuseppe Li Pera Giuseppe Li Pera

    Assenza . Si chiama assenza. Di chi? Lo sapete benissimo chi è assente. Ciao a tutti.

  8. Nazzarena Casadei Nazzarena Casadei

    Prima di tutto 15 anni prima del permesso di costruire sono una presa in giro delle persone comuni. Le zone vanno subito rimboscate non dedite al cemento ne subito ne poi. I nostri boschi hanno le torrette di vigilanza? Io non ne ho mai vista una. I forestali sono tutti sul lavoro o anch’essi sono furbetti del cartellino? La pianta è indispensabile x l’uomo, certo che è un crimine contro l’umanità, esattamente come le guerre, sono omicidi silenti non fanno cronaca, ma lentamente uccide. Abbiamo un inquinamento vergogno se bruciamo ciò che produce ossigeno, oltre al danno siamo anche stupidi. Se “mai ” il piromane venisse preso, pena altissima, controllo del conto bancario e se non ha casa e magari promessa. Io sarei spietata.

  9. Paolo Cauzzo Paolo Cauzzo

    Poiché moltissimi piromani sono minorenni ,usati perché non sono perseguibili.
    La magistratura dovrebbe punire i loro genitori penalmente .

  10. Romano Borgonovi Romano Borgonovi

    Il Conte Attilio (Promessi Sposi cugini di don Rodrigo)avrebbe detto esempi…impiccarne tre quattro cinque …sei

  11. Antonio Nizzi Antonio Nizzi

    Cosa si può pensare quando è stato SOPPRESSO , l’ unico Corpo di Polizia che aveva una grande esperienza in merito.

  12. Renato A Luggett Catania Renato A Luggett Catania

    Credo che aggiungere terrorismo ambientale sia più appropriato, a Napoli e Campania sono stati veri e propri atti terroristici

  13. Rosaria Secondulfo Rosaria Secondulfo

    D’accordo per me è l’equivalente di un reato di stampo mafioso. Ergastolo

  14. Carla Di Fabio Carla Di Fabio

    Crimine contro l’umanità. Per fortuna non ho potere di farlo, ma questi delinquenti li brucerei negli incendi che provocano.

  15. Anna Paglino Anna Paglino

    Penso che si dà la colpa ai piromani ma dietro a tutti sti incendi c’è qualcosa che non mi quadra…..

  16. Lucia Malatesta Lucia Malatesta

    Telecamere e pattuglie…PREVENZIONE! No pianto sul latte versato!

  17. Alessandra Di Giovanni Alessandra Di Giovanni

    Prevenzione significa anche la pulizia del sottobosco e la potatura dei rami più bassi degli alberi…se è vero come dicono che un’ora di noleggio di un Canadair costa 14 mila euro, per quella stessa cifra si potrebbe pagare un operaio forestale per un anno intero

  18. Brigida De Pascale Brigida De Pascale

    No la galera è troppo poco come pena riserverei la stessa che usano loro nell”appiccare incendi,quindi prendere questi b…….è incendiarli vivi.

  19. Piero Bernardelli Piero Bernardelli

    Ma sono atti criminali che si ripetono ogni anno e quasi sempre nelle stesse zone d’Italia.Cosa dire !!! Se non riusciamo a mettere le mani su questa gentaglia qualcosa non quadra.

  20. Massimiliano Molle Massimiliano Molle

    Non ho ancora capito perché non si emette una legge speciale contro i piromani. Rafforzare i forestali e assegnare i canadair alla aeronautica militare. Controlli sulla protezione civile.

  21. Paolo Agostini Paolo Agostini

    SENZA PIU’ PAROLE —- E noi togliamo il corpo dei ” forestali “………………….. che grandi ” statisti ” abbiamo nell’italietta bella ! Contenti ITALIOTI ?!?!?!

  22. Daniele Failli Daniele Failli

    Concorda in pieno con le mie idee già più volte proposte : crimine contro la Madre Terra = Crimine contro L’Umanità

  23. Giuseppe Marras Giuseppe Marras

    Ergastolo e processo per direttissima…ecco cosa ne penso!

  24. Giovanna Castellani Giovanna Castellani

    A me sembra che la cosa sia facile da risolvere. Ogni anno si presenta lo stesso problema. Abbiamo esercito, forestali in quantità industriale al sud. Vuol dire presidiare i nostri boschi e i nostri animali. Penso anche che non ci sia la volontà politica per risolvere il problema, grazie

  25. Grazia Delrio Grazia Delrio

    Ma è inutile fare nuove leggi quando nessuno pattuglia il territorio e li prende

  26. Giovanna Delfino Giovanna Delfino

    Condanne più severe tagliare le mani a tutti quelli che vengono presi siamo troppo leggeri nelle condanne è una vergogna gli diamo lasciamo tutto in mano a loro

  27. Giovanni Perrona Giovanni Perrona

    Le leggi “truculenti” non servono a nulla se poi è difficile applicarle per ovvie ragioni. Un piromane puro e semplice ha evidenti disturbi mentali e costoro sono pochi. Chi provoca incendi per disattenzione non può essere imputato di dolo ma solo di colpa grave. Gli incendiari per conto delle varie mafie non li prenderanno mai e sono almeno il 90% di tutti gli incendi, Forse una misura efficace sarebbe vietare PER SEMPRE l’edificabilità sui terreni bruciati. 15 anni sono pochi: le mafie fanno investimenti a lungo termine tanto hanno tutto il tempo per attendere. Per di più in Italia si è già edificato anche troppo. Ed abbattere immediatamente le costruzioni abusive a costo di mettere la gente per strada senza tante storie: quando costruito lo sapevano di essere abusivi. Dura lex, sed lex. Una volta tanto.

  28. Alberto Melega Alberto Melega

    …buttarli dentro l’incendio provocato da loro e farglielo spegnere “a sputi”…!!!

  29. Ornella Ascoli Ornella Ascoli

    Quando appiccano incendi, distruggono natura e persone. Animali che muoiono e scorte di aria buona che vanno in fumo. Io metterei “omicidio”, “tentato omicidio” e “gravi danni permanenti”. Siccome non ci possiamo permettere di mantenere sti bastardi, propongo la pena di morte “sul rogo”!!!

  30. Anna Martorana Anna Martorana

    I piromani eseguono e le menti ordinano….ormai abbiamo capito…la combustione che incendia qual’ è…

  31. Lino Peita Lino Peita

    Oltre che è un reato ambientale, è un crimine contro l’umanità grave!

  32. Simonetta Migliorini Simonetta Migliorini

    Vero, delinquenti meritano venti-trent’ anni, minimo di galera… maledetti!!

  33. Monti Armandina Monti Armandina

    A parer mio ci vorrebbero pene certe e severe,oltre se possibile il pagamento dei danni, di sicuro molte di queste persone ci penserebbero molto bene prima di innescare incendi!!!!

  34. Wilma Franchini Wilma Franchini

    Le guardie forestali , grazie a questo governo , sono state ridotte di molto , i piromani hanno campo libero !

  35. Angela Iacovetti Angela Iacovetti

    Non dare lo spegnimento in gestione ai privati! I servizi sociali e di pubblica utilità vanno gestiti direttamente dallo Stato, se vogliamo evitare speculazioni, truffe e altro!!!

  36. Gabriella Garattini Gabriella Garattini

    Cosa penso !?
    Tutto il peggio possibile !
    Ci stanno tenendo sotto scacco
    Nulla deve funzionare e nulla funziona
    Così è stato deciso
    da dittatori privi di scrupoli
    Tutto va secondo i loro piani
    Secondo i loro giochi di potere
    Sono degli Infami che vivono alle nostre spalle e ci deridono pure
    Loro e il mondo intero.

  37. Tom Anthony Restuccia Tom Anthony Restuccia

    Sarebbe il minimo ma, essendo la materia nelle mani di gente imbelle e con la coda di paglia, intenta soltanto a rafforzare e salvaguardare i propri interessi, nutro ben poche speranze.

  38. Domenico Bressi Domenico Bressi

    Penso che chiamare piromani (che è una malattia) sia veramente una sciocchezza. Sono delinquenti, e senza alcuna coscienza per le migliaia di animali bruciati vivi. No, sono delinquenti!!!!!!

  39. Flavio Fantinato Flavio Fantinato

    Ma se non puniscono neanche chi tenta un omicidio!!!! Per punirli le ferite devono ledere organi vitali. Pensa un processo contro chi ha leso degli alberi……..

  40. Riccardo Cioni Riccardo Cioni

    Io voglio vede cosa s’aspetta a buttanne due o tre sur foo ! Capace poi quelli dopo ci pensano…

  41. Filippo Bellone Filippo Bellone

    La D.I.A. indaghi a fondo se ci sono commistioni di natura economica e mafiosa tra chi apicca gli incendi e chi deve correre a spegnerli. Mi riferisco a quelle società di elicotteri e Canadair che vengono impiegati per spegnere gli incendi !!!!

  42. Cristina Belmonte Cristina Belmonte

    Processi rapidi e pene dure..questi sono omicidi volontari contro l’umanità…

  43. Cinzia Campolungo Cinzia Campolungo

    Io penso che c’è ancora gente che accende fuochi nei giardini per cuocere, fregandosene delle regole che impediscono tutto questo..nn si pongono proprio il problema

  44. Antonella Esposito Antonella Esposito

    HANNO DATO A SETTE SOCIETÀ PRIVATE IL COMPITO DI SPEGNERE,ORA LA RIFORMA FATTA DA RENZI , IO SONO CERTA CHE LUI ABBIA FAVORITO I SUOI AMICI CHE HANNO I CANAD AIR MA ?!!!! CHI AVRÀ FAVORITO TUTTI QUESTI INCENDI, FATEVELA NA DOMANDA

  45. Giovanni Barbarello Giovanni Barbarello

    Sono tutti dolosi. Renzi ha voluto il corpo forestale sotto il comando dei carabinieri poiché così può controllare il loro operato anche quando i forestali agiva in veste di polizia giudiziaria a servizio della magistratura. Il comandante in capo dei carabinieri deve essere informato di qualsiasi indagine così il governo sa delle indagini segrete in corso. Vedi CONSIP. Del Sette e Saltalamacchia indagati per avere informato il ministro Lotti delle microspie in casa consip.

  46. Maria Lidia Simone Maria Lidia Simone

    Mi viene il dubbio che l’ Italia che brucia è una nuova forma di terrorismo.

  47. Gianna Passaro Gianna Passaro

    Mafia per costruire bruciano il terreno vale meno.Anni fa con la sardegna.

  48. Laura Vettori Laura Vettori

    Vuol dire stare nei boschi per prevenire? Forestali.non ne mancano….francamente non so come fare prevenzione!

  49. Nazzarena Casadei Nazzarena Casadei

    Assolutamente crimine, ci tolgono anche il poco ossigeno che può esserci dato.

  50. Tina Teresi Tina Teresi

    Prendere chi li manda,.,

  51. Emanuela Lorenzin Emanuela Lorenzin

    Far lavorare un po di detenuti a ripulire dal seccume le boscaglie

  52. Maria Cristina Bonassin Maria Cristina Bonassin

    Una cosa demenziale!

  53. Elly Mekes Elly Mekes

    Ha ragione anche io pensa cosi

  54. Maura Ripà Maura Ripà

    Sono d’accordo. Vanno puniti

  55. Angelo Forte Angelo Forte

    Bisogna fare leggi più severe

  56. De Ferrari Maria Angela De Ferrari Maria Angela

    Sono d’accordo!

  57. Rosa Pedata Rosa Pedata

    Concordo con definirli delinquenti

  58. Fabio De Chiara Fabio De Chiara

    Piromani, fucilati sul posto

  59. Simonetta Perru Simonetta Perru

    Certo come l’inquinamento.

  60. Francesco de Simone Francesco de Simone

    Facile prenderli

  61. Alessandra Fiaschi Alessandra Fiaschi

    Giusto condivido

  62. Annarita Travaglini Annarita Travaglini

    E un Crimine contro l’umanità …..

  63. Antonella Rizzo Antonella Rizzo

    Che è già troppo tardi!

  64. Paola Androvandi Paola Androvandi

    ERGASTOLO, senza appello !

  65. Sonia L. Campedel Sonia L. Campedel

    Sono d’accordo

  66. MarioBistolfi Fernanda Giolitti MarioBistolfi Fernanda Giolitti

    Dementi .in carcere e buttiamo via la chiave

  67. Annamaria Chiorzi Annamaria Chiorzi

    Generazione di fenomeni ragazzi che non hanno in testa niente

  68. Gasma Gianni Gasma Gianni

    L’ergastolo a chi fanno reati

  69. Cettina Carini Cettina Carini

    Condivido ma’purtroppo l’esempio lo danno i nostri politici

  70. Antonella Ferrante Antonella Ferrante

    Hanno privatizzato l’intervento dei canadair …

  71. Mucci Parisi Criminali!!! Mucci Parisi Criminali!!!

    Non posso dire cosa gli farei…

  72. Mariangela Rocco Mariangela Rocco

    Sono per il carcere a vita!

  73. Silvio Belloli Silvio Belloli

    Reato…a cominciare da FUKUSHIMA !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *