Skip to content →

Il nuovo Palladio

Trentacinque anni fa, l’11 novembre 1984, moriva Mario Ridolfi.

Anziano, forse più solo di quanto ritenesse giusto e sopportabile, decise di chiudere quegli occhi ormai malati e stanchi. Occhi che dopo i bombardamenti avevano visto Terni in macerie e che hanno guidato la matita nel far rinascere urbanisticamente e architettonicamente quella città divenuta anche sua, poi.

Paolo Portoghesi definì “degna di un nuovo Palladio” la sua ultima fatica: un progetto antico e moderno per suggellare il rapporto con quella che voleva sua città ideale. Un’opera mai realizzata, un simbolo trascendente della continua e attuale presenza di Mario Ridolfi in ogni via della città.

Oggi Terni ricordi Mario Ridolfi.

Pubblicato in Senza categoria

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *